Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Il nostro software localizzato in italiano

  • Merlin Ita

    Nella sezione ILM Store puoi trovare Merlin, l'unica soluzione nativa per la gestore dei progetti basata sulla collaborazione in network per Mac OS X, ora completamente localizzato in italiano.

  • ProTa Gold Ita

    Nella sezione ILM Store puoi trovare ProTa Gold, grazie al quale potrai avere l'analisi del mondo della borsa sul desktop. Grafici, analisi tecnica e di monitoraggio del portafoglio per il mercato azionario... ora in italiano.

  • OsiriX Ita

    Nella sezione Download di ILM potrai scaricare gratuitamente OsiriX un grande software che combina l'Open Source con le tecnologie chiave di Apple. La ricerca per il trattamento delle immagini medicali ora è in italiano...

  • L'Astrologue Ita

    Nella sezione ILM Store puoi trovare L'Astrologue completamente localizzato in italiano, potrai calcolare temi natali, calcolare transiti e sinastrie. Ora gli utenti di Mac OS X possono calcolare e disegnare un grafico in meno di mezzo secondo...

  • Live Interior 3D Pro Ita

    Nella sezione ILM Store puoi trovare Live Interior 3D Pro, una potente e molto intuitiva applicazione per la progettazione d'interni completamente localizzata in italiano.

  • GarageSale Ita

    Nella sezione ILM Store puoi trovare GarageSale localizzato in italiano, avrai così a disposizione un applicazione client per il sistema di aste online eBay. Esso consente agli utenti di Mac OS X di creare rapidamente aste utilizzando il Mac...

Sezione Astrologia

Phoca - Google AdSense Easy

Ultimi 5 utenti registrati

  • giubio
  • fradibasilio
  • francescodibasilio
  • thecrz
  • pallino

Info sul Sistema

OS
Linux s
PHP
5.4.35
MySQL
5.5.40-cll
Ora
14:24
Caching
Disabilitato
GZip
Disabilitato
Utenti registrati
6685
Articoli
3953
Web Links
6
Visite agli articoli
1909579

Chi è online - Contatore visite

Abbiamo 9 visitatori e nessun utente online

07698455
Oggi
Ieri
Questa settimana
Ultima settimana
Questo mese
Ultimo mese
Tutti
1266
2617
1266
466501
65099
415587
7698455

Il tuo IP: 23.23.12.202
Oggi: 22 Dic 2014

Banner verticale

† 29/04/2009

Senza di lei non sarei nato

MacSecrets analizza, come consuetudine, più in profondità l'andamento delle vendite per i vari modelli, in base alla documentazione accompagnatoria alla relazione al bilancio, di cui si è pubblicato un articolo separato.
In questa trimestrale, vengono indicate le vendite di Mac in una sola categorie di computer, unendo i Desktop e i Portable.

Mac
Come è possibile constatare dalla tabella analitica che MacSecrets ha preparato, nel trimestre Q3 dell'anno 2014, quello attuale evidenziato in similoro, si sono venduti 4,413 milioni di computer contro i 3,754 milioni del Q3 2013 e 4,136 del Q2 2014. Come si vede c'è stato un incrmento del 7% e del 18% in quantità, rispettivamente.

Tabella con i risultati di vendita comparati tra il Q3 2014, Q2 2014 e il Q3 2013

iPod
Sono un po' diminuite le vendite di iPod. Infatti, il piccolo ma prezioso lettore di musica MP3 di Apple, con una vendita nel Q3 2014 di 2,926 milioni di unità, ha avuto un incremento del 6% sul trimestre precedente e una diminuzione del 36% rispetto al Q3 di un anno fa in termini di unità.

iPhone
Buoni i risultati di vendita degli iPhone e dei relativi servizi. Vendite nel Q3 2014 di 35,203 milioni di unità per un fatturato di 19.751.000 di dollari con una diminuzione del 19% in termini di unità sul trimestre precedente ma una crescita del 13% rispetto al Q3 di un anno fa.
Fatturato di 19.751.000 di dollari nel Q3 2014, contro i 26.064 milioni del Q2 2014 e 18.154 milioni del Q3 2013.

iPad
Vendite nel Q3 2013 di 13.276.000 di unità per un fatturato di 5.889.000 di dollari. Diminuzione del 19% in unità e del 23% in fatturato sul trimestre precedente e del 9% e 8%, rispettivamente rispetto ad un anno fa.

iTunes, Software e Servizi
Vengono forniti solo risultati che riguardano il fatturato e non le unità vendute. 3.990 milioni di dollari il fatturato, con una lieve diminuzione del 3% rispetto ai 4.114 milioni del Q2 2013 e un aumento del 25% rispetto al trimestre di un anno fa.

In calo l'andamento del mercato europeo nel Q3 2014
Vengono forniti soli i fatturati e non più le unità vendute. Nel terzo trimestre del 2014 in Europa si sono venduti prodotti per un fatturato di 8,091 miliardi di dollari contro 14,577 miliardi delle Americhe. Il fatturato del Q3 2014 in Europa rappresenta una diminuzione del 21% in fatturato, rispetto al trimestre di precedente e un aumento del 6% rispetto ad un anno fa.

Grazie al continuo successo della linea dell'iPhone, unitamente alle notevoli vendite di iTunes Music Store, i risultati economici Apple hanno ancora una volta superato le linee guida indicate dalla casa, forse troppo conservative, se pur deludendo le aspettative degli analisti di Wall Street, evidentemente troppo ottimistiche.

Tim Cook, durante la conferenza stampa di ieri, ha detto di stare all'erta, Apple non si ferma qui, anzi egli ha dichiarato che "Apple ha altri interessanti prodotti in fase di sviluppo".

Sul sito Web di Apple è disponibile il webcast audio della conferenza.

Sei mesi dopo il lancio di iPhone 5s, iPhone 5c, iPad Air e Retina iPad mini, gli analisti si aspettano un lieve aumento delle vendite dell'iPhone rispetto allo scorso anno, con poca crescita delle vendite di iPad, secondo i nuovi report di Philip Elmer-Dewitt per Fortune.

Per il Q3 2014 le stime di vendita dell'iPhone fatte da 15 professionisti di Wall Street e 11 amatori vanno da 31,8 a 42 milioni, una media di 35.880.000. Nel corso del trimestre di un anno fa, Apple ha fatto vendite di iPhone per 31.240.000, e la stima di variazione anno su anno è di 4.640.000 e 14,85% di crescita.

Per il Q3 2014 le stime di vendita dell'iPad dei 26 analisti vanno da 12,3 a 16 milioni, una media di 14.430.000. Nel corso del trimestre di un anno fa, Apple ha fatto vendite di iPad per 14.620.000 e la stima di variazione anno su anno è di -0.190.000, o un leggero calo dell'1,27%, che non può essere così drammatica come il tuffo delle vendite nel Q2 2014.

Finora nel 2014, Apple non ha rilasciato nuovi modelli di iPad o iPhone. La compagnia dovrebbe lanciare diversi nuovi dispositivi in autunno, compreso l'iPhone 6 e modelli aggiornati di iPad Air e iPad mini con Retina Display, che porterà a vendite molto più forti nel corso dell'anno.

Apple terrà la conference call per i risultati finanziari del terzo trimestre fiscale del 2014 martedì, 22 luglio, che avrà inizio subito dopo le ore 16:30 di New York dopo la chiusura della regolare compravendita di azioni di Wall Street.

Gli analisti erano piuttosto dubbiosi lo scorso anno sulle azioni Apple, credendo che il titolo della società non superasse il livello di 700 dollari, toccato brevemente nel settembre 2012. Ora, con un frazionamento azionario di 7-per-1 e uno stock piano permanente di riacquisto, questo sentimento negativo sta cambiando con gli analisti che rivedono i loro target price su AAPL, riporta Fortune.

Tabella compilata da Philip Elmer-DeWitt di Fortune

Nelle ultime settimane, gli analisti hanno adeguato i loro obiettivi di prezzo di ben il 30%, con prezzi che ora vanno da un minimo di 87 dollari da Morningstar Brian Collelo fino ad un massimo di 124 dollari da Stephen Turner di Hilliard Lyons. Con gli aggiornamenti più recenti, gli obiettivi medi dei prezzi degli analisti sono ora al di sopra al livello più alto di sempre, dopo che il frazionamento azionario è stato effettuato.

Gli operatori wireless negli Stati Uniti stanno modificando i loro piani di consumo cellulari e dati, con l'introduzione di opzioni non-contrattuali e nuovi incentivi che rendono più facile per i clienti l'aggiornamento verso nuovi telefoni. Gran parte di questo cambiamento è stato avviato da T-Mobile, che ha iniziato la sua promozione Uncarrier nei primi mesi del 2013, con un piano Simple Choice senza-contratto che permette di pagare per un telefono a rate con un basso costo iniziale. Altri vettori, come AT&T, hanno fatto seguito con soluzioni di piani simili.

Sembra che la società stia posizionando il suo dispositivo iWatch come un bene di lusso. Questo emerge dall'assunzione da parte della società di un altro dirigente di un rinomato marchio europeo di lusso. TAG Heuer ha recentemente detto a Reuters che il vice presidente per le vendite Patrick Pruniaux lascerà il marchio di orologi di lusso svizzeri per iniziare un nuovo lavoro alla Apple. TAG Heuer è un marchio di orologi di proprietà della multinazionale di beni di lusso del gruppo LVMH. Anche se non si sa quale sarà l'esatto ruolo di Pruniaux in Apple, sembra probabile che sarà coinvolto con la commercializzazione del dispositivo di leggendaria tecnologia indossabile di Apple.

L'interesse di Apple ad acquisire dipendenti della prestigiosa industria dell'orologeria Svizzera è stata riportata dal Financial Times all'inizio di quest'anno. Il Financial Times aveva citato diverse fonti del settore che riportavano che Apple stava cercando di portar via orologiai svizzeri di varie marche di orologi di proprietà della LVMH. Le fonti del Financial Times avevano anche suggerito che Apple stava cercando orologiai, piuttosto che dirigenti, cosa che porta alla speculazione che l'iWatch sarebbe un dispositivo ibrido che combina movimenti di orologi meccanici tradizionali con la moderna tecnologia elettronica.

Tuttavia, come responsabile delle vendite, la competenza primaria di Pruniaux è nel marketing, piuttosto che nel design di orologeria. Questo segue il modello di altre assunzioni nel settore del lusso che Apple ha fatto l'anno scorso. La scorsa estate, è stato rivelato che Apple aveva assunto Paul Deneve, l'ex amministratore delegato di esclusiva retailer di moda francese Yves Saint Laurent. Più di recente, Apple ha assunto Angela Ahrendts, l'ex amministratore delegato della iconica casa di moda di lusso britannica Burberry, per dirigere le operazioni di vendita al dettaglio e online del produttore di iPhone.

Mentre categorie con nuovi gadget come il presunto imminente "iWatch", potrebbero prendere molta attenzione quest'anno, in base anche a certe parole espresse dal CEO Tim Cook, è più probabile che provengano da una fonte più familiare: L'iPhone, che ha raggiunto 7 anni di vita alla fine della scorsa settimana.

Scrive Dan Frommer per Quartz: "Negli ultimi anni, l'iPhone ha generato più della metà delle entrate di Apple e probabilmente più dei suoi profitti. (Apple non divulga il margine lordo per linea di prodotto, ma si stima che l'iPhone sia la linea di prodotto più redditizia della società, grazie ai suoi alti sussidi di prezzo degli operatori mobile).

L'iPhone spinge anche una quantità sproporzionata di crescita di Apple. Negli ultimi dieci trimestri riportati, l'iPhone ha generato più della metà delle nuove entrate rispetto ai precedenti anni, sette volte di Apple. Per due volte, ha rappresentato più del 150% della crescita di Apple, il che significa che più che compensato i cali anno su anno, in altre linee di prodotti, come l'iPad e Mac.

Un particolare successo (o insuccesso) del lancio dell'iPhone 6 di quest'anno, dunque, potrebbe avere effetti enormi sul business di Apple, la crescita è rallentata. Infatti, se un iPhone di successo 6 può anche aiutare la Mela a vendere il 25% in più di iPhone di quello che ha fatto lo scorso anno, 200 milioni invece di 160 milioni, che è $ 26 miliardi di potenziali nuove entrate. Molto più che l'iWatch sia in grado di generare subito.