Italian English French German Portuguese Russian Spanish

I nostri Subdomini rinnovati ed aggiornati

  • ILM Server

    Su ILM Server puoi trovare: Applicazioni, Giochi, Filmati, Musica e Altro, il tutto rigorosamente in italiano...

  • ILM Store

    Su ILM Store puoi trovare: Software localizzato, Software commerciale, Corsi online, eBook - PDF - ePub, Collana Video d'Arte e tutte le informazioni relative ai nuovi rilasci e aggiornamenti...

  • ILM Astro

    Su ILM Astro puoi effettuare calcoli astrologici completi di grafici, tabelle e interpretazioni professionali di astrologi di fama mondiale per: Tema natale, Sinastrie, Transiti e molto altro...

Ultimi 5 utenti registrati

  • rossetti
  • robertomorz
  • fede206cc
  • fede666
  • Jerry

Info sul Sistema

OS
Linux w
PHP
5.6.40
MySQL
5.7.36
Ora
11:28
Caching
Abilitato
GZip
Disabilitato
Utenti registrati
6947
Articoli
4041
Web Links
6
Visite agli articoli
6266450

Chi è online - Contatore visite

Abbiamo 38 visitatori e nessun utente online

17081169
Oggi
Ieri
Questa settimana
Ultima settimana
Questo mese
Ultimo mese
Tutti
3268
4641
21803
9804978
51654
151964
17081169

Il tuo IP: 216.244.66.246
Oggi: 09 Dic 2021

† 29/04/2009

Senza di lei non sarei nato

  • Corso online...

    € 3,49

  • Come gestire...

    € 13,50

  • Grandi della...

    € 8,50

  • La triade al...

    € 7,50

Per celebrare il 30° anniversario del Mac di Venerdì scorso, il sito di riparazione iFixit ha pubblicato una guida teardown (disassemblaggio) per l'originale Macintosh 128k del 1984, utilizzando un modello prestato loro dal The Vintage Mac Museo di Adam Rosen. Pur non rivelando nulla sconosciuto in precedenza circa il modello, l'occasione ha permesso alla società di prendere nuove foto ad alta risoluzione delle parti interne e le specifiche di dettaglio di alcune parti, come i produttori dei componenti originali.

La società ha rilevato, inoltre, che l'originale con il prezzo di cartellino di 2.495 dollari nel 1984 sarebbe costato oggi 5.594 dollari, circa il prezzo del nuovo Mac Pro di medio livello. Il team di iFixit ha dato al Macintosh un punteggio di 7 su 10 per riparabilità, anche se avrebbe ottenuto un punteggio diverso alla sua uscita, a causa di particolari viterie T15 che richiedevano uno strumento speciale e componenti che potevano essere di difficile reperibilità per il tipico acquirente.

Il team di iFixit ha rilevato che vi era una forte possibilità di scosse elettriche di alta tensione dal display, se non adeguatamente scaricate prima dell'apertura, come pure osservare che l'originale Mac utilizzava la RAM saldata sulla scheda e aveva poco o nessun espandibilità interna, punti familiari invece per agli acquirenti dell'iMac di 21,5 pollici e le linee di MacBook Pro Retina di oggi.

Il teardown ha mostrato una scheda madre pulita, progettata e costruita su misura, un'altra tradizione ancora mantenuta, caratterizzato da un processore Motorola a 8 megahertz, 120KB di RAM, nessun sistema di archiviazione eccetto un drive floppy 400KB. L'originale Mac usava spinotti DE-9 per collegare la tastiera, le porte seriali per ingressi e uscite, e offriva un Display CRT 512x342 in bianco e nero di nove pollici. Inoltre veniva fornito con un mouse con un solo tasto (rivoluzionario, al momento, ma il concetto continua ancora oggi con i Magic Mouse e Magic Trackpad con l'uso di gesti o di rilevamento multi-touch per assegnare funzionalità diverse.

Allora, come ora, il concetto principale dietro il Macintosh era quello di "nascondere" la parte di calcolo della macchina per lo più dietro lo schermo e per farlo funzionare più silenziosamente possibile in modo che l'utente possa essere assorbito nel lavoro. Questa filosofia è ancora vista oggi nella maggior parte dei modelli di Mac, in particolare l'iMac.

Se desideri commentare devi eseguire il login.