Italian English French German Portuguese Russian Spanish

I nostri Subdomini rinnovati ed aggiornati

  • ILM Store

    Su ILM Store puoi trovare: Software localizzato, Software commerciale, Corsi online, eBook - PDF - ePub, Collana Video d'Arte e tutte le informazioni relative ai nuovi rilasci e aggiornamenti...

  • ILM Astro

    Su ILM Astro puoi effettuare calcoli astrologici completi di grafici, tabelle e interpretazioni professionali di astrologi di fama mondiale per: Tema natale, Sinastrie, Transiti e molto altro...

  • ILM Server

    Su ILM Server puoi trovare: Applicazioni, Giochi, Filmati, Musica e Altro, il tutto rigorosamente in italiano...

Ultimi 5 utenti registrati

  • rossetti
  • robertomorz
  • fede206cc
  • fede666
  • Jerry

Info sul Sistema

OS
Linux w
PHP
5.6.40
MySQL
5.7.34
Ora
01:06
Caching
Abilitato
GZip
Disabilitato
Utenti registrati
6947
Articoli
4041
Web Links
6
Visite agli articoli
5848183

Chi è online - Contatore visite

Abbiamo 69 visitatori e nessun utente online

16138471
Oggi
Ieri
Questa settimana
Ultima settimana
Questo mese
Ultimo mese
Tutti
285
5407
11513
8872488
134118
195047
16138471

Il tuo IP: 185.191.171.22
Oggi: 23 Giu 2021

† 29/04/2009

Senza di lei non sarei nato

  • Corso online...

    € 3,49

  • Come gestire...

    € 13,50

  • Grandi della...

    € 8,50

  • La triade al...

    € 7,50

Il sito 9TO5Mac in questo post riporta che:

Gli utenti britannici di Safari hanno ottenuto il via libera per citare in giudizio Google per l'utilizzo continuo dei cookie sui propri dispositivi anche dopo che ne era stata negata l'autorizzazione attraverso le impostazioni del browser.
E' stato rivelato che nel 2012 Google aveva aggirato l'impostazione in Safari consentendo ai siti di non far cadere i cookie, garantendo così la possibilità di fornire annunci personalizzati. La FTC negli USA ha già multato l'azienda per $ 22,5 milioni per lo stesso motivo, e con altri milioni in multe supplementari prelevati da 38 stati degli Stati Uniti. Non c'è stata un'azione diretta del governo del Regno Unito, ma un gruppo di utenti britannici di iPhone ha citato Google in tribunale, per ottenere il risarcimento per la violazione della loro privacy.
Google aveva tentato di far archiviare il caso, sostenendo che non vi era nessun caso a cui rispondere, così come i ricorrenti non avevano subito alcun danno finanziario, ma la Corte d'appello del Regno Unito ha respinto questa argomentazione, autorizzando il caso a procedere ...

La BBC riporta che il giudice ha ritenuto che il caso abbia "sollevato questioni gravi" che giustificavano una prova.
Esse riguardano l'accusa di aver effettuato il monitoraggio segreto ed aver raccolto e collezionato informazioni, spesso di natura estremamente privata ... sugli associati con l'uso di internet dei ricorrenti, con il successivo utilizzo di tali informazioni per circa nove mesi. Il caso riguarda l'ansia e l'angoscia che questa intrusione ha causato nella autonomia.
Il Gruppo di azione, è un'organizzazione non-profit costituita per la gestione dei sinistri del caso, ha annunciato che milioni di cittadini britannici sarebbero ora nel diritto a citare in giudizio per il risarcimento Google: chi ha usato Safari su Mac, iPad o iPhone tra l'estate 2011 e la primavera del 2012.