Blue Flower

Applicazioni

  • Rivalutazioni Istat

    Le applicazioni di questa categoria possono essere utilizzate per calcolare le rivalutazioni monetarie di affitti, assegni di mantenimento, contratti, pensioni ecc. che fanno uso dell'indice Istat FOI pubblicato dall'Istat.

  • Proprietà, Successioni

    Questa categoria ricomprende per lo più applicazioni che riguardano la proprietà in generale e quella immobiliare, in particolare, inclusa l'ipotesi di trasferimento del diritto per successione ereditaria.

  • Tassi e interessi

    In questa sezione sono presenti applicazioni che consentono di calcolare, su una determinata somma, alcune tipologie di interessi, come quelli legali, con possibilità di impostare un'eventuale capitalizzazione trimestrale, semestrale o annuale,

  • Investimenti finanziari

    Questa sezione è dedicata al settore finanziario, con particolare riguardo al calcolo del rendimento semplice lordo e netto dei BOT trimestrali, semestrali, annuali e di durata variabile, a confronto con il tasso di inflazione attuale,

  • Dichiarazione dei redditi

    Le applicazioni di questa categoria riguardano il settore del fisco, con particolare riguardo ai calcoli più ricorrenti nella compilazione dei modelli per la dichiarazione dei redditi.

Accesso Utenti

Chi è online

Abbiamo 4 visitatori e nessun utente online

Calcolo Rateizzazione Imposte

Con questa semplice applicazione puoi calcolare facilmente la rateazione delle imposte da versare nel 2021 (ad es: il saldo o l'acconto IRPEF sui redditi 2020) e gli interessi dovuti, oltre all'eventuale maggiorazione dello 0,40%, in modo da scegliere il piano di rateazione migliore in base alle tue esigenze.

 

L'Agenzia delle entrate, prevede la possibilità per tutti i contribuenti di versare in rate mensili le somme dovute a titolo di saldo o di acconto delle imposte risultanti dalla dichiarazione dei redditi (modello REDDITI o 730).

 

La rateazione inoltre non deve necessariamente riguardare tutti gli importi ma è possibile scegliere di volta in volta quale importo rateizzare; si può decidere, per esempio, di dilazionare il pagamento del primo acconto IRPEF e versare il saldo in un'unica soluzione, o viceversa.

 

Quando il termine per il versamento di una rata coincide con il sabato o con un giorno festivo, è prorogato automaticamente al primo giorno lavorativo successivo.
Sugli importi rateizzati sono dovuti gli interessi nella misura del 4% annuo, calcolati automaticamente dall'applicazione in base al numero di rate ed al piano di rateazione selezionato. Se gli interessi calcolati in una determinata rata sono inferiori a 1,03 euro non devono essere versati.

 

Occorre tener presente tuttavia che non è possibile rateizzare gli importi da versare a novembre come acconto IRPEF, IRES e IRAP e quelli dovuti per l'acconto IVA di dicembre.

 

Gli interessi calcolati non vanno sommati all'imposta da versare, ma devono essere indicati separatamente nel modello F24 con il codice tributo 1668.

 

Sulla prima rata sono caricate automaticamente le eventuali differenze in più o in meno, rispetto al totale, dovute all' arrotondamento delle singole rate e sono dell' ordine dei centesimi di euro.

 

Questa applicazione consente di rateizzare le cosiddette imposte "dovute spontaneamente", ovvero le tasse risultanti dalla dichiarazione dei redditi. Per le somme dovute a seguito di controlli automatici o formali (art. 36-bis e 36-ter) è disponibile l'apposito calcolatore online sul sito dell' Agenzia delle entrate.

 



Tutti i loghi e marchi nominati in questo sito sono dei legittimi proprietari. I commenti sono di chi li scrive, mentre tutto il resto è @ 2012-2020 di ILM Annunci